L' arrivo del cucciolo di Labrador Retriever in famiglia!

L’alimentazione del cucciolo di Labrador Retriever…

Prima di affrontare il tema relativo all’ alimentazione del cucciolo di Labrador Retriever e del cucciolo- cucciolone in genere, credo sia opportuno, da parte mia, fare una breve premessa.

Quanto leggerete in questo articolo potrà solo darvi degli spunti di riflessione basati sulla mia personale esperienza!

Quello dell’alimentazione è un tema molto dibattuto….in cui ognuno tende a dire la sua…

Non è, dunque, mia intenzione entrare nel merito della questione!

Iniziamo subito col dire che uno dei primi dubbi che attanaglia chi ha da poco adottato un cucciolo è se sia giusto alimentarlo servendosi dei numerosissimi mangimi reperibili in commercio oppure basarsi su una alimentazione casalinga?

In linea generale nessuna delle due modalità è di per sé sbagliata!

Tuttavia è abbastanza impegnativo soddisfare tutte le esigenze nutrizionali di un cucciolo attraverso un’alimentazione “fai da te”!

In questo le diete commerciali sono molto più pratiche!

Ci permettono di risparmiare tempo e fatica avendo a disposizione un alimento studiato appositamente per il nostro amico a 4 zampe, dalla nascita fino all’età più adulta!

Ricordiamo che solo una sana e bilanciata alimentazione, adottata sin dai primi mesi di vita del cucciolo potrà garantirgli un corretto sviluppo fisico, rafforzandone il sistema immunitario, salvaguardandone, in tal modo, anche la salute futura!!

Eventuali carenze nutrizionali non farebbero altro che generare un sistema immunitario fragile ed esporre il cucciolo al rischio di contrarre più infezioni e di ammalarsi più facilmente aumentando, conseguentemente, il costo delle spese veterinarie!!!

Pensate, ad esempio, alla displasia dell’anca o del gomito, patologia che, in quanto  multifattoriale, può essere agevolata o contrastata dal regime alimentare adottato!

E’ facile comprendere come l’utilizzo di mangimi scadenti possa danneggiare gravemente il cucciolo…

Per cui mi permetto di darvi questo consiglio: investite sempre sulla qualità degli alimenti!!

Come fare per scegliere l’alimento adatto al cucciolo?

Tanto per cominciare il cucciolo ha fabbisogni nutritivi ed energetici differenti rispetto al cane adulto!

In commercio esistono diverse marche e tipologie di mangimi, suddivisi in base alla taglia del cane, per esempio mini per i cuccioli di taglia piccola, oppure medium e large rispettivamente per i cuccioli di taglia  media o grande. 

Per il Labrador Retriever, ovviamente, si preferirà un mangime per cani di taglia grande! Per esperienza personale, considerata anche la stazza del Labrador, consiglio di prediligere il cibo secco a quello umido (laddove non si sia optato per una alimentazione casalinga)!

Suggerisco a tutti coloro che prendono un cucciolo di utilizzare un mangime adatto ai cuccioli (puppy-junior) fino ai 12-15 mesi di vita  (di seguito ho elencato marche di crocchette che personalmente ho utilizzato e  che ritengo valide per una buona alimentazione del vostro amico a 4 zampe)

per poi passare ad una alimentazione per cani adulti.

salvo, poi, voler prediligere un mangime specifico per la razza:

junior

adult

Ma attenzione!!

Anche la scelta del tipo (o della marca) di mangime dipenderà molto dallo sviluppo fisico del cane sia in fase di accrescimento che di mantenimento, dal suo stile di vita, dalle eventuali intolleranze alimentari, sterilizzazioni, ecc…

Ma quante volte al giorno deve mangiare un cucciolo?

Iniziamo subito col dire che un cucciolo necessita, almeno fino ai 10 -12 mesi di vita, di 3 magiare pasti al giorno!

Contiamo 10 minuti dopo avergli dato la ciotola : trascorso questo arco tempo dovremo togliergliela indipendentemente dal fatto che abbia finito o no!!!

Questo regime ferreo non è certo punitivo: anzi, aiuta il  cucciolo ad acquisire abitudini alimentari regolari!

Ricordiamo che il Labrador Retriever deve essere sempre un pò rotondetto, perchè deve possedere uno strato di grasso sottocutaneo che gli permetta di resistere in acqua anche per molto tempo senza sentire freddo: questo però  NON SIGNIFICA CHE DEBBA DIVENTARE OBESO!!!

E’ assolutamente vietato dargli cibi fuori pasto, o peggio ancora, i nostri avanzi!!!

Se il cucciolo cucciolone sa che per il semplice fatto di fare un po’ di capricci avrà da mangiare qualcosa di più buono, credetemi, non mangerà più le sue crocchette e questo rappresenterebbe un grandissimo problema per voi che avete scelto di non optare una alimentazione casalinga…

Per cui non facciamogli assaggiare il nostro cibo, ma premiamolo con 1 biscottino (non una manciata di biscottini!!!) quando si comporta correttamente o esegue un comando!

Ad esempio, potreste optare per questi:

Un altro consiglio che mi sento di darvi è quello di non “saltellare” da una marca all’ altra o da un gusto all’ altro: il concetto di variare continuamente la dieta è tutto umano o di cani non educati correttamente fin da cuccioli!

Il problema è che il cane è molto abitudinario: cambiando continuamente marche o gusti si rischia di predisporlo allo sviluppo di patologie gastroenteriche!!!

Ma come deve essere conservato il cibo secco?

La conservazione degli alimenti secchi non deve essere assolutamente sottovalutata!

Il cibo dovrà preservare il suo gusto e la sua consistenza croccante, così come le sue vitamine e le sue sostanza nutritive!

Per conservarli in maniera più efficiente dovreste estrarre il contenuto della busta e riversarlo all’ interno di un contenitore adatto, a tenuta di luce.

È essenziale che  sia chiuso ermeticamente, in modo che nessun insetto o roditore possa raggiungere il cibo.

Gli insetti potrebbero deporre le uova nell’  alimento e queste ultime, in un secondo momento, potrebbero venir ingerite dal cane che verrà sicuramente infettato dai vermi!

Il cucciolo di Labrador Retriever necessita di integrazioni vitaminiche o di calcio?

Assolutamente no!

Scegliendo una alimentazione equilibrata e bilanciata, dove (ricordiamolo) non viene sacrificata la qualità del cibo, salvo casi particolari da valutare insieme al proprio medico veterinario, il cucciolo non necessita di integrazioni vitaminiche o di calcio!

Tuttavia, il Labrador Retriever è un cane soggetto alla patologia della displasia dell’anca e del gomito, per cui mi sento di consigliare l’utilizzo di uno dei seguenti integratori, dal 3° mese di vita fino al compimento dell’anno di età:

oppure

per prevenire e proteggere le sue articolazioni  in fase  di accrescimento!

P.S.: Ho preferito indicarvi in modo chiaro ed esemplificativo alcuni prodotti da me già utilizzati che spero possano essere utili anche a voi,  agevolandovi nella scelta degli stessi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *